mercoledì 10 settembre 2014

Miss Italia, Simona Ventura: "Basta ragazze silenziose, da quest'anno saranno smart"



L'edizione numero settantacinque di Miss Italia apre ai cambiamenti e si propone in formula 2.0. Un concorso rinnovato, dicono gli organizzatori, per raccontare la società italiana che cambia nel tempo anche attraverso le sue bellezze femminili, per una gara tra miss che non saranno più mute ma «smart, sveglie e curiose», con una personalità forte e una storia da raccontare.
Se la finalissima è in calendario per domenica 14 settembre su La7, quest'anno la novità televisiva arriva con due seconde serate in programma per giovedì 11 e venerdì 12, quando alle 23 andranno in onda anche le selezioni che hanno portato alla scelta del ragazze che si contenderanno il titolo del 2014.  A condurre la finalissima quest'anno sarà Simona Ventura che con Miss Italia torna alla televisione generalista. «Negli ultimi anni ho fatto altre felici esperienze - dice la Ventura - ma sono felice di tornare a una emittente generalista. Ho deciso io di terminare l'esperienza con X Factor perché nel ruolo di giudice non avevo più niente da dare. Mi sono messa sul mercato per lavorare a progetti diversi e per qualche mese ho pensato che forse non era stata la scelta giusta. Poi è arrivata Miss Italia e da maggio tornerò anche a lavorare per Sky su un progetto completamente nuovo».  Diverse, anche le novità sul piano della gara, a partire dal voto disgiunto tra uomini e donne perché - sostiene la Ventura - «per noi è bella Gwyneth Paltrow, per gli uomini Belen». Un voto che permetterà, a un certo punto della selezione, di scegliere le finaliste valutando anche i voti assegnati alle concorrenti dal pubblico maschile o femminile da casa. «Ho scelto questo progetto - ha commentato la Ventura - perché c'era tanto materiale sui cui lavorare, in un momento in cui in televisione si può anche osare e quella che presenterò sarà un'edizione di Miss Italia smart e 2.0».

Post più popolari