giovedì 16 ottobre 2014

"I bulli mi chiamavano 'giraffa': oggi sottometto gli uomini per 7.500 euro al giorno"




Ana Lucia Barbosa è riuscita a vendicarsi: da piccola, durante gli anni della scuola, i bulli la chiamavano 'giraffa' a causa della sua altezza smisurata.
Ma ora la ragazza, che ora si fa chiamare Amazon Cinthia, per le sue origini brasiliane, ha utilizzato questa caratteristica fisica in suo favore e ora riesce a guadagnare la bellezza di 7500 euro al giorno.
Come? Sottomette gli uomini, facendoli diventare dei veri e propri 'schiavi':  "Sempre più clienti vogliono farsi sottomettere, vogliono che io mi segga sopra di loro, vogliono fare la lotta - ammetta Ana - Questo lavoro mi ha cambiato la vita: ora riesco a dare dei soldi alla mia famiglia e a farli vivere nel benessere. Ho lasciato la scuola quando avevo 15 anni, non sopportavo i bulli che mi chiamavano 'giraffa' per colpa della mia altezza, ero depressa e non mi piacevo per niente. Non faccio sesso con i miei clienti, è un discorso differente. La sottomissione è una cosa sensuale, ma non abbiamo rapporti di nessun tipo", conclude.

Post più popolari