venerdì 3 aprile 2015

Francia, stop alle modelle troppo magre: il Parlamento approva il divieto di sfilare


Stop alle modelle troppo magre in passerella. Lo ha deciso il Parlamento francese: l'Assemblée nationale ha approvato il divieto di ricorrere a modelle troppo magre o denutrite, nel quadro del progetto di legge sulla Salute.
«L'attività di modella è proibita a qualsiasi persona il cui indice di massa corporea sia inferiore ai dei livelli definiti», recita l'emendamento votato oggi. E chi fa sfilare modelli troppo magri senza rispettare il divieto andrà incontro ad una multa di 75mila euro e fino a sei mesi di prigione.
Inserita in un emendamento alla riforma del sistema sanitario, proposto dal deputato socialista Olivier Veran, la misura aveva subito ottenuto il sostegno del ministro della Sanità Marisol Touraine, secondo cui la promozione di un modello di bellezza fondato sulla magrezza eccessiva è "preoccupante".
Niente passerella, quindi, per le modelle con indice di massa corporea inferiore a 18: il parametro è quello fissato dall'Organizzazione mondiale della Sanità. 
Approvato all'una di notte anche un emendamento socialista rivolto contro i cosiddetti siti "pro-ana", cioè quelli che incoraggiano all'anoressia: un anno di prigione e 10mila euro di multa per chi incita alla magrezza eccessiva.

Post più popolari